Come il Vento: film su Armida Miserere. Con Valeria Golino e Filippo Timi

118

Esce al cinema dal 28 Novembre 2013 il film “Come il Vento” con Valeria Golino e Filippo Timi diretti dal regista Marco Simon Puccioni.

“Come il Vento” è un film di denuncia ed è tratto da una storia vera, quella di Armida Miserere: una delle prime donne direttrici di carcere, persona fortemente disciplinata, fedele al concetto di giustizia, incorruttibile e testarda, che si è suicidata nel 2003.
La vita di Armida Miserere è stata senza sconti, segnata da minacce di morte, solitudine, ostilità e soprattutto un grande dolore che non si è mai placato: la perdita del suo compagno Umberto Mormile, educatore del carcere di Opera, assassinato nel 1990 da un gruppo di camorristi ai quali aveva negato i permessi a pagamento.
Proprio l’ omicidio del suo compagno ha segnato profondamente la vita di Armida, che per molti anni non ha avuto giustizia, pur avendo fin dall’ inizio comunicato agli inquirenti i suoi sospetti, poi rivelatisi veritieri. I responsabili della morte di Umberto Mormile sono stati individuati solo nel 2011, ben 11 anni dopo l’ omicidio e dopo la morte della stessa Armida Miserere, che si era già uccisa nel 2003.

Trovate ulteriori dettagli sulla storia vera di Armida Miserere e sul libro “Miserere: vita e morte di una servitrice dello Stato” scritto da Maria Cristina Zagaria in questo articolo di approfondimento (cliccate qui): La storia vera di Armida Miserere

Il film “Come il Vento” è prodotto da RaiCinema, ed è un film di denuncia forte alle tante falle del nostro sistema carcerario italiano: troppo spietato con chi è debole e troppo permissivo con chi invece ha la capacità di corrompere e intimidire.

Trama film “Come il Vento”

Armida Miserere (Valeria Golino) è la direttrice del carcere di Milano-Opera. Il suo compagno Umberto Mormile (Filippo Timi) lavora nello stesso carcere come educatore penitenziario. Ma nel 1990 Umberto viene ucciso ad un semaforo in un agguato mafioso e la vita di Armida non sarà più la stessa.
Figlia di un militare e con un alto senso della disciplina, Armida scopre il mandante, il movente e il killer materiale dell’omicidio di Umberto. Ma la giustizia italiana non prende in considerazione i sospetti di Armida.
Nel 2003, dopo un lungo calvario umano, lavorativo e giudiziario, e orami al culmine della frustrazione e della tristezza, mentre è direttrice del carcere di massima sicurezza di Sulmona, Armida Miserere si suicida con un colpo di pistola d’ordinanza.

Trailer film “Come il Vento”

(Se il Video-Trailer del film “Come il Vento” non è visibile, potete segnalarlo riportando il link dell’ articolo e scrivendo a: redazioneioblog@gmail.com
Provvederemo a sostituire il video-trailer del film)