Film Lo chiamavano Jeeg Robot

1484

Per la prima volta in Italia arriva un tipo di film che non aveva mai contraddistinto il nostro cinema italiano: il film d’azione “Lo chiamavano Jeeg Robot“, infatti, é un film d’azione ambientato a Roma, con un personaggio che, invece, sembra esser uscito dal mondo americano.

Enzo Ceccotti, il protagonista di questa pellicola, entrando in contatto con una sostanza radioattiva si accorge improvvisamente di aver acquisito una forza sovraumana. L’uomo, introverso e chiuso, approfitta dei suoi poteri per rendere migliore la sua carriera da delinquente, fino a quando però non incontra una persona speciale.

Si tratta di Alessia, una giovane donna che riesce in qualche modo a far cambiare Enzo e che lo convince ad usare i suoi poteri per il bene, proprio come tutti i supereroi. Lei, quindi, è convinta che lui sia il famoso eroe del cartone animato giapponese, Jeeg Robot d’acciaio.

Non mancheranno i colpi di scena ed Alessia si ritroverà coinvolta in un giro di delinquenti che porteranno a far agire Enzo per salvarla.

Il film “Lo chiamavano Jeeg Robot” vede la regia di Gabriele Mainetti – che si è occupata pure delle musiche insieme a Michel Braga – sceneggiatura di Nicola Guaglianone, Menotti e tra la partecipazione di questi attori: Claudio Santamaria, Luca Marinelli, Ilenia Pastorelli, Francesco Formichetti, Salvatore Esposito, Antonia Truppo, Stefano Ambrogi, Maurizio Tesei, Gianluca Di Gennaro, Daniele Trombetti.