Il film Popo Bawa: il film horror italiano in stile “Blair Witch Project”. In prossima uscita al cinema

151

Il nuovo film horror italiano in stile “Blair Witch Project” in prossima uscita al cinema si intitola Popo Bawa (che in swahili significa “ali di pipistrello”). Il film horror Popo Bawa è diretto dal giovane filmaker romano Giovanni Giacobelli, ed è una sorta di Blair Witch Project italiano ispirato liberamente a fatti realmente accaduti. Popo Bawa è infatti un film che si basa sui racconti di un’ esperienza “esoterica” vissuta da alcune persone, con interviste e filmati. Il PopoBawa del titolo del film è un demone che abita e agisce sull’ Isola di Pemba (Zanzibar) e che stupra e a volte di uccide le sue vittime. Il film horror Popo Bawa è girato (come da copione Blair Witch Project !) con pochi mezzi e con camera a mano.

Giovanni Giacobelli, oltre alla regia, ha scritto anche il soggetto e la sceneggiatura del film Popo Bawa insieme a Sara Paolini, Alessio Di Pasquale e Matteo Zelli. La fotografia del film è invece di Giovanni Cavallini. Il film Popo Bawa è prodotto da Macromajora Films; il film si avvale anche delle ricerche dell’ antropologo Roberto Deri, mentre la postproduzione e gli effetti visivi sono a cura di Stefano Ricco, con la collaborazione della video compositrice Julie Scheen Costa.

Dopo il film “The Blair Witch Project”, sono tanti gli esempi di film-horror creati sullo stesso stile: basta vedere i più recenti film Rec 2, Paranormal Activity, Il Quarto Tipo.
Il film horror PopoBawa sarà uno dei primi esperimenti italiani horror ad usare questo particolare linguaggio cinematografico.