Il film “Resident Evil-Afterlife” in 3D: il quarto film della Saga Resident Evil. Al cinema dal 10 Settembre 2010

62

Il film Resident Evil-Afterlife in 3D (diretto dal regista Paul W.S. Anderson, marito dell’ attrice Milla Jovovich) è uscito al cinema in Italia dal 10 Settembre 2010 con la bellissima Milla Jovovich nel ruolo di Alice: una macchina da guerra geneticamente modificata dalla Umbrella Corporation che viene privata dei suoi poteri dalla stessa organizzazione e torna umana.

Il film Resident Evil-Afterlife in 3D è il quarto capitolo della Saga di fantascienza e azione Resident Evil per il cinema del grande schermo. La saga cinematografica Resident Evil, basata sui videogiochi survival horror della Capcom, esce quindi al cinema col primo film in 3D.
Anche se c’è da dire che molte scene del nuovo film Resident Evil-Afterlife ricordano molto le scene di Matrix… !
E sempre a proposito di film in 3D, al momento il regista Paul W.S. Anderson è impegnato con la moglie Milla Jovovich sul set del film Tre Moschettieri in 3D !

LA TRAMA DEL FILM RESIDENT EVIL-AFTERLIFE (film in 3D)


In un mondo distrutto da un virus letale che trasforma le sue vittime in zombie, Alice (Milla Jovovich), continua la sua battaglia contro la Umbrella Corporation. Nella trama del film Resident Evil-Afterlife, Alice (tornata umana) si reca in Alaska alla ricerca di un’ Arcadia che ospita i sopravvissuti all’ epidemia di zombies creati dal Virus T, virus che si è ormai esteso in tutto il mondo. In Alaska Alice trova l’ amica Claire Redfield (interpretata dall’ attrice Ali Larter) che ha perso la memoria. Insieme a Claire, Alice si spinge fino al carcere di Los Angeles, e insieme ad altri superstiti cerca di raggiungere la vera Arcadia: una grande nave-cargo.

IL TRAILER DEL FILM RESIDENT EVIL-AFTERLIFE (film in 3D)

(Regia: Paul W.S. Anderson; Con: Milla Jovovich e Ali Larter; film al cinema dal 10 Settembre 2010)

(Qualora il Video del Trailer-Film Resident Evil-Afterlife non fosse visibile, potete segnalarlo riportando il link dell’ articolo e scrivendo a: redazioneioblog@gmail.com
Provvederemo a sostituirlo)