Il film “Vincere”: un film con Giovanna Mezzogiorno e Filippo Timi. Film in uscita al cinema dal 22 Maggio 2009

179

il-film-vincere-un-film-con-giovanna-mezzogiorno-e-filippo-timi-film-in-uscita-al-cinema-dal-22-maggio-2009Con il film italiano “Vincere” il regista Marco Bellocchio torna a parlare della storia d’ Italia e dell’ amore di Ida Dalser (interpretata da Giovanna Mezzogiorno) per Benito Mussolini (Filippo Timi).
Il regista Marco Bellocchio con il film “Vincere” è in concorso al Festival di Cannes 2009 (unico film italiano in concorso quest’ anno a Cannes).
La storia di Ida Dalser è la storia della donna che diede un figlio a Mussolini, uno scandalo soffocato e nascosto da Benito Mussolini stesso che portò Ida e il figlio a morire in manicomio. Mussolini sposò Ida Dalser in chiesa, ma poco dopo la nascita del figlio Albino, Mussolini sposò in municipio anche Rachele Guidi, già madre di Edda da cinque anni. Una sorta di bigamia tutta mussoliniana. Il film “Vincere” è una riflessione sul potere. Ida Dalser non si arrese mai nella sua lotta per portare alla luce la verità, ma la sua vita finì tragicamente nel manicomio in cui lo stesso Benito Mussolini l’ aveva fatta rinchiudere. Ida Dalser fu seppellita nella fossa comune di quel manicomio e dimenticata. Se Ida Dalser fosse stata zitta e al suo posto, avrebbe potuto fare la bella vita all’ ombra di Mussolini. Ma Ida è stata un’ eroina anomala nella storia d’ Italia ed è andata contro il “buon senso” dell’ epoca per far valere la verità. La storia di Ida Dalser è il segreto di Mussolini, una vicenda ignobile, risaputa e taciuta per quasi un secolo di storia. Benito Albino Dalser Mussolini è stato il primo e “scomodo” figlio maschio di Benito Mussolini, nato nel 1915 dall’ unione con Ida Dalser e poi internato come la madre in un manicomio. Il figlio “segreto” di Mussolini morì a 26 anni e fu sepolto in una fossa comune per essere cancellato dalla storia d’ Italia.
Nella storia del film “Vincere” si intrecciano potere, morale cattolica e ragion di Stato, e il fascismo nelle sue forme pubbliche e private.

In una delle prime scene del film “Vincere”, Ida Dalser assiste (nel 1907) al dibattito in una Casa del Popolo fra il giovane Benito Mussolini (allora socialista e anticlericale) ed un sacerdote: Mussolini nega l’ esistenza di Dio. Ma quando Ida Dalser è rinchiusa nel manicomio di Pergine, la radio annuncia la firma dei Patti Lateranensi.
Mussolini usava tutto e tutti. Ida aiutò molto Mussolini, lo finanziò economicamente per realizzare le sue idee, ma poi Mussolini scelse Rachele: una donna che parlava in dialetto era più funzionale alla sua ascesa politica di quanto non lo fosse Ida Dalser istruita e intraprendente. Per proteggere la sua immagine e la sua famiglia ufficiale con Rachele, Mussolini strappò il figlio Albino alla madre Ida mettendolo in collegio e impedendogli di dire chi fosse. Ma quando, prima Ida e poi il figlio, iniziarono a dare scandalo con le loro richieste di riconoscimento, Mussolini li rinchiuse in manicomio.

Il film “Vincere” uscirà al cinema dal 22 Maggio 2009.

LA TRAMA DEL FILM “VINCERE”: la storia vera di Ida Dalser, del suo amore per Benito Mussolini e della tragica fine in un manicomio

Nella trama del film, Benito Mussolini (Filippo Timi) è alla direzione dell’ “Avanti” quando incontra a Milano Ida Dalser (Giovanna Mezzogiorno). Ida Dalser aveva precedentemente già incontrato di sfuggita Mussolini a Trento e ne era rimasta folgorata. In quegli anni Benito Mussolini era un agitatore socialista impegnato a guidare l’ Italia verso un futuro di emancipazione sociale. Ida Dalser crede nelle idee di Mussolini che nell’ immaginario della donna diventa il suo eroe. Per Mussolini e per finanziare la fondazione del Popolo d’ Italia (il giornale che diventerà il nucleo del futuro Partito Fascista), Ida Dalser vende tutto: il suo appartamento, il salone di bellezza e i suoi gioielli.
Ma con l’ inizio della guerra Benito Mussolini si arruola e scompare dalla vita di Ida Dalser. Ida rivede Mussolini in un ospedale militare accudito da Rachele Guidi (interpretata da Michela Cescon), appena sposata con Mussolini con rito civile. Ida Dalser si scaglia contro la rivale Rachele rivendicando di essere la vera moglie di Mussolini e di avergli dato un figlio, ma Ida viene allontanata con la forza.
Disconosciuta, sorvegliata e pedinata, Ida Dalser non si arrende: scrive lettere alle autorità, ai giornali e persino al Papa. Ida Dalser viene rinchiusa in manicomio e il suo bambino finisce in un istituto. Per oltre 11 anni Ida subisce torture e costrizioni fisiche, non uscirà mai più da quel manicomio e non rivedrà mai suo figlio che subirà la stessa sorte di esistenza cancellata e nascosta dal potere di Mussolini.

IL TRAILER DEL FILM “VINCERE”

(Regia: Marco Bellocchio; Con: Giovanna Mezzogiorno e Filippo Timi; film in uscita al cinema dal 22 Maggio 2009)