Noah in 3D: film con Russell Crowe, Anthony Hopkins, Emma Watson, Jennifer Connelly

110

Dal 10 Aprile 2014 esce al cinema in Italia l’ epico film biblico Noah in 3D Imax diretto da Darren Aronofsky, già regista del film The Wrestler del 2009.

La produzione del film Noah ha preso il via con la costruzione da zero una gigantesca arca, facendo riferimento alla forma e alle misure descritte nel libro della Genesi.
A realizzare l’ arca per il film è stato lo scenografo Mark Friedberg, che ha impiegato più di un anno per creare un’ imbarcazione funzionale in grado solo di galleggiare, come previsto dalla storia.

Costruita presso il Planting Fields Arboretum State Park di Oyster Bay a Long Island, l’ arca ha occupato uno spazio di oltre 170 metri (un terzo delle dimensioni bibliche) ed è stata poi completata in post-produzione con gli effetti speciali.
L’interno dell’arca è stato inoltre suddiviso in 3 differenti livelli, come narrato dalla Genesi: il più basso per ospitare gli animali più alti e maestosi, il medio per rettili ed insetti, e il superiore per uccelli e persone.

Il cast del film Noah

Il film Noah vede Russell Crowe nel ruolo del protagonista Noè e il cast è costellato da stelle del cinema come Jennifer Connelly nel ruolo di Naamah (la moglie di Noè), Emma Watson nel ruolo di Ila (la figlia adottiva di Noè) ed Anthony Hopkins nel ruolo di Matusalemme (il nonno di Noè).
I tre figli di Noè (Sem, Cam e Jafet) che ricostituiranno la razza umana nel mondo, sono portati in scena da tre giovani attori in rapida ascesa: Douglas Booth, Logan Lerman e l’ esordiente Leo Carroll.

L’ origine della civiltà umana è affidata a Caino (Jóhannes Haukur Jóhannesson), Abele (Arnar Dan) e Seth, ma con l’aiuto di angelici Guardiani a cui rivolgersi in caso di necessità.

Il personaggio di Tubal-cain, il discendente di Caino, è invece interpretato dall’ attore Ray Winstone. Anche se è menzionato nel libro della Genesi, il personaggio di Tubal-cain non fa parte biblicamente della storia di Noè, ma è stato incluso nella sceneggiatura del film per rappresentare la malvagità e la corruzione dell ‘uomo.

La rivisitazione della Bibbia e l’ impronta ecologista del film Noah

Il film Noah racconta l’ episodio biblico del celebre patriarca Noè e della sua arca: Noè è il prescelto da Dio per intraprendere una missione epocale di salvezza, prima che un diluvio apocalittico distrugga il mondo. Partendo dallo spunto religioso originario, questo Noah del XXI secolo è un film ambizioso che racconta liberamente la storia di Noè in una cornice fantasy più che biblica.

Nel film Noah, fiori, visioni, miracoli e animali fantastici fanno emergere una forte sottotrama ecologista. Il regista Darren Aronofsky ha voluto dare un’ impronta green e ambientalista al suo film, anche rifiutando di utilizzare animali veri per la realizzazione di Noah, col conseguente utilizzo del CGI. Inoltre il Patriarca Noè del suo film è dichiaratamente vegetariano: è sarcastico verso i mangiatori di carne ed è vestito di abiti etici.

Sempre in riferimento alla sottotrama ecologista, durante una visita di Noè-Russell Crowe al suo anziano nonno Matusalemme-Anthony Hopkins, i due concordano sul fatto che “sono gli uomini che hanno rovinato il mondo” e che per questo il Creatore lo distruggerà.
E mentre fa provviste con uno dei figli, Noè gli dice: “dobbiamo prendere solo quello di cui abbiamo bisogno, quello che possiamo utilizzare”. Si tratta di battute orientate ad un ritorno alla terra di stampo ambientalista, che per molti ha rimpiazzato la fede tradizionale.

Il film Noah è un colossal che si ispira alla Bibbia, ma con la totale omissione del nome “Dio” dai dialoghi, con numerose invenzioni narrative e con forti messaggi da apocalisse ecologica. Il regista Darren Aronofsky evidenzia subito la sua rivisitazione della Bibbia cambiando l’ incipit stesso della Genesi con “in principio non c’era nulla” (nella Bibbia è invece scritto: “in principio era il Verbo”).
Nel film, Noè-Russell Crowe sembra prendere ordini da inquietanti visioni che sembrano allucinazioni, in un mondo in cui le visioni e le voci non sono ancora sintomo di instabilità mentale.

Il film Noah porta al cinema del grande schermo una storia di coraggio, sacrificio, speranza e redenzione di Noè: un uomo imperfetto che intraprende un cammino di paura e di fede.

Trailer film Noah (anche in 3D Imax)

(Se il Video-Trailer del film Noah non è visibile, potete segnalarlo riportando il link dell’ articolo e scrivendo a: redazioneioblog@gmail.com
Provvederemo a sostituire il video-trailer del film)