Titanic in 3D di James Cameron al cinema ad Aprile 2012. Centenario del Titanic: celebrazioni in arrivo

81

La notte tra il 14 e il 15 Aprile 1912 affondò il Titanic, mietendo più vittime di qualsiasi naufragio di sempre. Il cinema si è occupato della vicenda più di quanto non si pensi e, dato che tra meno di un mese cade il centenario dell’ affondamento, si pensa a celebrarlo degnamente, almeno dal punto di vista cinematografico. Ad esempio James Cameron, che aveva già realizzato il film kolossal Titanic con Leonardo di Caprio e Kate Winslet (film pluripremiato nel 1997), ha in cantiere di riproporre il film al cinema proprio ad Aprile 2012 ma in versione 3D, per omaggiare ciò che ha ossessionato la sua vita professionale per molti anni.

Tutti i film sul Titanic prima del film di James Cameron

Il binomio cinema-Titanic non è solo il capolavoro di James Cameron: esiste tutta una serie di film più o meno famosi sulla vicenda. Si comincia con Salvata Dal Titanic, un film di soli 10 minuti del 1912, realizzato pochi mesi dopo il vero naufragio e con protagonista una delle reali persone scampate alla morte; il film è stato girato in bianco e nero e poi colorato a mano. Sempre dello stesso anno c’è anche il più lungo In Nacht Und Eis, film tedesco di 35 minuti disponibile gratuitamente su Youtube, anch’ esso muto e in bianco e nero. Finalmente, solo l’ anno dopo, nel 1913, arrivò Atlantis, una storia d’ amore e tradimenti che segue i protagonisti fin sopra il Titanic, e li mette a dura prova. Una trama molto simile alla versione del 1953 di Jean Negulesco. Ma ci arriveremo ! Nel frattempo venne infatti il cinema “vero” fatto di lungometraggi ed effetti speciali spettacolari, oltre che di effetti sonori. Nel 1943 arrivò nelle sale cinematografiche La Tragedia Del Titanic, film tedesco molto spettacolare ma molto poco realistico. Il film fu realizzato durante il periodo nazista e risente molto della propaganda dell’ epoca, con passeggeri tedeschi intenti a salvare donne e bambini dalle grinfie degli ufficiali inglesi che pensano solo a salvarsi.

Nel 1953 arriva poi uno dei più famosi film sull’ argomento, diretto da Jean Negulesco: Titanic, film interpretato da Barbara Stanwick, Clifton Webb e un allora giovanissimo Robert Wagner. Seguirà, cinque anni dopo, nel 1958, Titanic: Latitudine 41 Nord (A Night To Remember), film diretto dallo specialista inglese Roy Ward Baker; il film fu molto realistico e un campione di incassi, oltre ad essere l’ ultimo film sulla tragedia girato in bianco e nero. La trama del film segue infatti il più fedelmente possibile tutti gli accadimenti realmente successi, basandosi sulle testimonianze e sul processo. Nel Cast era presente anche un giovane Edward Fox, che ritroveremo molti anni più tardi a bordo del Titanic di Cameron, ma in un altro ruolo.

Poi più nulla sugli schermi per anni fino a che, nel 1979, approda S.O.S. Titanic, un film girato molto in economia (alcune scene provengono dal precedente film del 1958 ma ricolorate) dove si guarda maggiormante alle interpretazioni degli attori che alla spettacolarità delle scene. Si narra infatti di un insegnante diretto in America, in seconda classe, che conosce una donna a bordo, i due si innamorano e si salvano insieme. Curiosità vuole che anche questo insegnante sia poi salito anch’ esso a bordo del Titanic di Cameron: si tratta di David Warner, che nel film del 1997 era il cattivissimo Lovejoy, armato di pistola che muore durante l’ affondamento. Il cast del film del 1979 è altrettanto sontuoso: figurano infatti nomi come Ian Holm, Helen Mirren, l’ex-Bond girl Honor Blackman, David Janssen, Cloris Leachman e Philip Stone, caratterista spesso presente nei film di Stanley Kubrick.

L’anno dopo, 1980, il Titanic è il protagonista di Blitz Nell’ Oceano, avvincente e fantasioso spy-story tratto, quasi fedelmente, dal romanzo Recuperate Il Titanic di Clive Cussler, dove si racconta della gara tra autorità americane e sovietiche nel voler riportare a galla il Titanic (a quel tempo si supponeva ancora che fosse affondato tutto d’ un pezzo) perchè nella sua cassaforte c’era l’ ultimo framento di un minerale utilissimo ai loro scopi bellici e non più presente sulla Terra.

Poi silenzio fino al 1997, a parte qualche blando film televisivo che, molto probabilmente, non vedremo questo Aprile 2012. Da segnalare, però, nel 2010, il divertente Titanic 2 della casa di produzione Asylum, specializzata in fantafilm low-budget: il film racconta del varo (nel 2012) di una nuova nave, il Titanic 2 appunto, molto somigliante all’ originale e che, per colpa di una catastrofe ambientale, affonda come l’ originale.

Difficile che tutta questa lista di film venga riesumata per le celebrazioni dell’ affondamento del Titanic, anche fosse solo un cofanetto dvd (magari !), ma potremo deliziarci col nuovo Titanic 3D di Cameron. Non solo per piangere o per sorprendersi, ma anche e soprattutto per riflettere.

(Articolo a cura di: IL MiB)