Trama film Babycall (trailer): film thriller con Noomi Rapace dal 31 Agosto 2012

69

E’ in uscita al cinema dal 31 Agosto 2012 il film Babycall: un thriller svedese che vede protagonista Noomi Rapace, già interprete della trilogia Millennium Uomini che Odiano le Donne del 2009, La Ragazza che Giocava con il Fuoco del 2009 e La regina dei Castelli di Carta del 2010. Noomi Rapace ha inoltre recitato nel film Beyond del 2011 e nel film Sherlock Holmes 2-Gioco Di Ombre del 2011, in cui ha interpretato il ruolo della zingara Sim.

Il nuovo film Babycall è diretto dal regista Pal Sletaune ed è stato girato tra marzo e maggio 2010. Il film è uscito in Norvegia ad ottobre 2011, quasi un anno fa, e ha già vinto il premio della critica e miglior film al Festival internazionale del film fantastico di Gérardmer, e il premio come miglior attrice a Noome Rapace al Film Festival di Roma.

Il film Babycall è uno psycho-thriller che ruota attorno al tema della famiglia, luogo sacro dell’ immaginario che diventa sede di spaventosi incubi. I personaggi del film sono una madre e il suo bambino (Noomi Rapace e Vetle Qvenild Werring) minacciati da un marito-padre violento da cui scappano, per ritrovarsi in una nuova casa in cui iniziano ad accadere degli strani fenomeni. Babycall è un film dove presto non ci si fida più di nessuno e dove l’ amore può nascondere pazzia e omicidio. Nella trama del film, i bambini sono le vittime frangili e indifese della pazzia degli adulti, mentre la protagonista Noomi Rapace vive una vita che non è quello che sembra, tra allucinazioni e ossessioni. Il film Babycall vuole anche far riflettere sulle carenze del Welfare State, causa potenziale di depressione e tendenza al suicidio.

Il film Babycall è in uscita al cinema dal 31 Agosto 2012.

Trama film Babycall

Nella trama del film, Anna (Noome Rapace) e suo figlio Anders (Vetle Qvenild Werring) di otto anni scappano da un marito-padre violento, e fanno perdere le loro tracce. In realtà madre e figlio vivolo presso un nuovo indirizzo tenuto segreto a tutti e Anna utilizza un “babycall”: una di quelle radioline per monitorare i rumori che fanno i bambini nell’ altra stanza, per sincerarsi che Anders sia al sicuro, sempre. Una notte però Anna sente dei terribili rumori sul babycall, che scambia per un’ aggressione e conseguente omicidio del suo bambino. Ma quando accorre agitatissima nella cameretta del figlio, lo trova ancora vivo e per di più tranquillo. Col passare dei giorni, Anders racconta alla madre che, di notte, un altro bambino spesso gli fa visita, entrando ed uscendo dalla sua cameretta apparentemente senza difficoltà. Anna crede siano solo fantasie infantili dovute al grande trauma familiare subito, ma un giorno Anna trova su un disegno di Anders delle misteriose gocce di sangue.

Trailer film Babycall

(Qualora il Video-Trailer del film Babycall non fosse visibile, potete segnalarlo riportando il link dell’ articolo e scrivendo a: redazioneioblog@gmail.com
Provvederemo a sostituire il video-trailer del film)