Trama film “Viva la Libertà” (trailer): film con Toni Servillo e Valerio Mastandrea

65

Dal 14 Febbraio 2013 è uscito al cinema il film Viva la Libertà: il nuovo film del regista Roberto Andò.

Il cast del film vede grandi attori italiani come Toni Servillo, Valerio Mastandrea e Valeria Bruni Tedeschi (entrambi gli attori hanno già recitato insieme nel precedente film Padroni di Casa del 2012), Michela Cescon (già interprete del film Romanzo di una Strage del 2012 insieme a Valerio Mastandrea), Anna Bonaiuto (vista anche nel film Il peggior Natale della mia Vita del 2012).

Il film Viva La Libertà è tratto dal romanzo “Il Trono Vuoto”, scritto dallo stesso regista Roberto Andò, e parla di un candidato politico alle elezioni che decide di sparire. Al suo posto, viene dato in pasto all’ opinione pubblica il fratello gemello, che però soffre di disturbo bipolare. La storia di finzione raccontata nel film Viva la Libertà delinea la reale e profonda crisi della leadership nella politica italiana.

Il fratello gemello e sostituto del politico, con i suoi discorsi fa entrare parole e aria nuova nel mondo chiuso di una politica ripetitiva: invece di tattiche e alleanze, offre una visione nuova, dei valori, uno sguardo sul futuro. Ed ecco allora che emerge la domanda fondamentale posta dal film Viva la Libertà: quanto la politica è troppo spesso lontana dalla vita reale delle persone?
La politica è in un momento di profonda crisi, ma da questa crisi si può uscire, si deve uscire. Nel libro, così come nel film, questo succede grazie a uno scambio di persona: il politico in fuga viene sostituito dal fratello gemello filosofo, letterato e pazzo, che prende posizione al di là dell’ opportunità e dei giochi di potere, spiazzano i professionisti e rilanciano il sogno del popolo.
Il messaggio del film Viva la Libertà è questo: l’ imprevisto è ciò che ci può salvare, il sogno è la strada da costruire. Non si tratta di follia, ma della capacità di andare oltre il meschino calcolo dei vantaggi e degli interessi personali.

Trama film Viva la Libertà

Enrico Oliveri (Toni Servillo) è il capo di un grande partito politico d’opposizione. Oliveri però è in crisi: la campagna elettorale si avvicina e i sondaggi lo danno in netta discesa. I mass-media lo deridono, i cittadini lo contestano. Così, una notte, Oliveri sparisce. Neppure il suo braccio destro Andrea Bottini (Valerio Mastandrea) e la moglie Anna (Anna Bonaiuto) sanno il perché della fuga, anche se sospettano una depressione. Alla moglie Anna viene però una grande idea: chiamare il fratello gemello Giovanni, geniale filosofo da poco uscito dal manicomio a causa di un disturbo bipolare. Il fratello gemello Giovanni è sconosciuto ai più perchè è registrato all’ anagrafe con una altro cognome: Giovanni Ermani. Andrea, appena lo incontra, decide di utilizzarlo per tutta la campagna elettorale: il gemello Giovanni si presenta spacciandosi come Enrico Oliveri e, col suo “nuovo” linguaggio, coi suoi nuovi concetti e le sue nuove idee conquista il gradimento del popolo. La vittoria elettorale sembra ormai a un passo, ma c’è qualcuno che sorveglia tutto nell’ ombra…

Trailer film Viva la Libertà

(Qualora il Video-Trailer del film Viva la Libertà non fosse visibile, potete segnalarlo riportando il link dell’ articolo e scrivendo a: redazioneioblog@gmail.com
Provvederemo a sostituire il video-trailer del film)