Twilight dal libro al film: dietro le quinte con Robert Pattinson (Edward) e Kristen Stewart (Bella)

102

twilight-dal-libro-al-film-dietro-le-quinte-con-robert-pattinson-edward-e-kristen-stewart-bellaI toni dark del film Twilight si rifanno a quelli usati dalla scrittrice Stephenie Meyer, autrice di una saga letteraria lunga 4 libri e distribuita in più di 37 paesi.
La saga di Stephenie Meyer è composta da quattro volumi: Twilight, New Moon, Eclipse, Breaking Down.
Il fenomeno Twilight (dal titolo del primo volume che significa Crepuscolo) ha dato la fama all’ autrice Stephenie Meyer trasformandola in una rivale di J.K. Rowling. Il terzo volume (intitolato Eclipse) è rimasto a lungo in vetta alle classifiche dei libri più venduti negli Stati Uniti (nella classifica del New York Times) battendo addirittura l’ ultimo attesissimo libro di Harry Potter (intitolato: I doni della morte). L’ Amore è il motore catalizzatore della trilogia di Stephenie Meyer: è la forza della saga.
Il film Twilight è uscito al cinema a dicembre 2008 e ha scatenato gruppi di fan che seguono ogni novità sulla saga dei vampiri. Twilight rappresenta la nuova ossessione della generazione Emo: un esercito di adolescenti romantici e affini ai toni cupi dei romanzi dell’ autrice Stephenie Meyer.

Il difficile compito di creare il film Twilight è stato affidato alla sceneggiatrice Melissa Rosemberg (che ha dato vita anche allo script di Step Up e a numerosi episodi del telefilm Tv di Dexter).
La regista di Twilight è invece Catherine Hardwicke che sul mondo dei teenager ha maturato una notevole esperienza grazie a film come: Thirteen, Lords of Dogtown e Nativity (il film sull’ adolescenza di Maria). Per riuscire ad ottenere il permesso di trasporre il romanzo di Stephenie Meyer nel film Twilight, la regista Catherine Hardwicke ha dovuto promettere di restare il più fedele possibile al libro e nessun vampiro doveva essere rappresentato con i canini più pronunciati rispetto agli esseri umani! Trovare i volti giusti per interpretare i protagonisti di Twilight non è stata un’ impresa facile.

BELLA: KRISTEN STEWART
Per il ruolo di Bella, a convincere la regista Catherine Hardwicke a scegliere l’ attrice Kristen Stewart è stato Emile Hirsch che conosceva la regista dai tempi del film Lords of Dogtown e aveva lavorato con l’ attrice Kristen Stewart nel film Into The Wild (Kristen Stewart interpretava la ragazza con la chitarra). Oltre al film Into The Wild, Kristen Stewart ha anche interpretato il film Jumper.

EDWARD: ROBERT PATTINSON
Ancora più complicato è stato trovare l’ attore per il ruolo di Edward, il giovane e affascinante vampiro. L’ impresa di incarnare la bellezza magnetica di Edward è stata infine affidata a Robert Pattinson, attore presente anche nel cast del film “Harry Potter e il calice di fuoco” nel ruolo di Cedric Diggory. Per prepararsi ad interpretare il ruolo di Edward nel film Twilight, Robert Pattinson ha scritto un diario in cui si firmava Edward e si è isolato da amici e familiari per cercare di comprendere la solitudine di Edward; Robert Pattinson ha inoltre chiesto aiuto anche all’ autrice Stephenie Meyer che gli ha permesso di leggere le bozze di Midnight Sun: Twilight narrato dal punto di vista di Edward, un libro che è ancora incompleto. Robert Pattinson, frontman del piccolo gruppo musicale-amatoriale dei Bad Girls, ha studiato musica e suona il pianoforte, tanto da essere scelto dalla regista Catherine Hardwicke per comporre la dolcissima ninna nanna che nel film Twilight Edward dedica a Bella. Della colonna sonora del film inoltre fa parte anche una canzone dei Muse, la band preferita da Catherine Hardwicke.

LE SCENE DEL FILM TWILIGHT
Nessuna scena del film Twilight è stata girata nei luoghi del romanzo di Stephenie Meyer: la scena della gita sulla First Beach a La Push è stata girata in realtà nella Indian Beach dell’ Ecola State Park durante una giornata talmente piovosa da inzuppare cast e troupe.
Stessa sorte riservata a tutte le location del film Twilight: la cittadina di Forks (che dista davvero una ventina di chilometri da La Push, una quarantina da Port Angles e poco più di 200 da Seattle) è stata ricreata completamente a Vernon, vicino a Portland, nell’ Oregon (circa 240 chilometri più a sud).
La produzione è stata obbligata anche a cambiare varie scene del film che sono state condensate e ambientate diversamente. Come nella scena della confessione di Edward, iniziata al ristorante La Bella Italia (diventato The Bloated Toad) e terminata in macchina lungo il tragitto per tornare a casa. Tra l’incidente con il furgone e il faccia a faccia rivelatore ci sono in realtà pagine e pagine di romanzo che sono state necessariamente condensate in un’ unica scena per il film.
Rispetto al libro, il film di Twilight è molto più action.

I PROSSIMI FILM DELLA SAGA TWILIGHT: NEW MOON ED ECLIPSE
In attesa di vedere come proseguirà la storia dell’ amore eterno tra Edward e Bella in New Moon ed Eclipse, si vocifera che i due sequel potrebbero essere girati in simultanea come è già accaduto con la saga de Il Signore degli Anelli e Matrix, soprattutto per scongiurare il tempo che avanza, visto che sia Edward che i suoi fratelli (Alice, Rosalie e Jasper) nel film non invecchiano mai ma nella realtà sì!

CITAZIONI DAL LIBRO DI TWILIGHT
Non avevo mai pensato seriamente alla mia morte, nonostante nei mesi precedenti ne avessi avuta più di un’ occasione, ma di sicuro non l’ avrei immaginata così” (Twilight, Prefazione)

Per noi è il momento più oscuro della giornata. L’ ora più leggera, ma in un certo senso, anche la più triste…la fine di un altro giorno, il ritorno della notte. L’ oscurità è troppo prevedibile, non credi?” (Twilight, capitolo 11 – Complicazioni)

Dimostrava quattordici anni, forse quindici, aveva i capelli lunghi, neri e lucidi, stretti con un elastico alla base della nuca. La sua pelle era bellissima, vellutata e color ruggine, gli occhi scuri, incastonati sopra gli zigomi sporgenti. Solo il mento ancora un po’ rotondo gli dava un’ aria infantile. Nel complesso aveva un viso molto bello” (Twilight, capitolo 6 – Racconti del terrore)

Di tre cose ero del tutto certa. Primo, Edward era un vampiro. Secondo, una parte di lui – chissà quale e quanto importante – aveva sete del mio sangue. Terzo, ero totalmente, incondizionatamente innamorata di lui” (Twilight, capitolo 9 – Teoria)

Se andarmene fosse la scelta migliore, sarei disposto a danneggiare me stesso, pur di non ferirti, pur di proteggerti” (Twilight, capitolo 10 – Interrogatori)